Arte, cultura e tradizioni

Non solo Lecce, Gallipoli o Otranto.

 

Borghi antichi e città d'arte costellano il Salento; architetture di tipo romanico e barocco sono rappresentate da cattedrali, castelli, palazzi di antiche famiglie nobiliari e piazze.

Inestimabili tesori attendono la vostra visita; resterete affascinati immergendovi in un'epoca senza tempo.

 

Non mancate di visitare i frantoi ipogei, scavati nella roccia calcarenitica; l'olio prodotto, economia portante fino alla fine dell'800, veniva distribuito in tutta Europa partendo da Gallipoli. 

 

Sagre serali vi faranno conoscere le tradizioni popolari salentine con cucina e artigianato locale (tra cui le preziose creazioni in carta pesta, ricami e ceramiche).

 

Lasciatevi poi travolgere dalla ballo della "pizzica ", vi assicuriamo che ne sarete coinvolti perchè "l'entusiasmo. e l'allegria sono contagiose".

 
  •  Felline: a 5 minuti dalla struttura, piccolo affascinante borgo, con un antico frantoio ipogeo, e con ottimi ristoranti. Un consiglio: abbinate la visita del borgo ad un'indimenticabile cena accomodati ai tavoli sparsi per il borgo

  • Presicce: a 25 minuti, chiamata la "città degli ipogei" per l'alto numero di frantoi sotterranei, è classificata uno dei borghi più belli d'Italia. Stradine lastricate ed edifici barocchi vi regaleranno incantevoli scorci storici. Un tripudio dell'architettura barocca.

  • Specchia: a 35 minuti, classificata anch'essa uno dei borghi più belli d'Italia. Cumuli di pietre visibili sul territorio, in Salento chiamati "specchie", danno origini al borgo. Caratterizzato da strette viuzze e suggestive scalinate, set di numerose produzioni cinematografiche.

  • Nardò: a 40 minuti, per 500 anni sotto il dominio bizantino di cui rimane traccia, è una tra le città che meglio rappresentano l'arte barocca che si evidenzia nella centrale Piazza Salandra. Nella stessa piazza potrete ammirare anche la cattedrale, in stile romano gotico, ed un imponente castello del XVI secolo

  • Galatina: a 45 minuti, la tradizione locale narra che la città fu fondata da coloni greci, il centro storico è recintato da mura e per accedervi dovrete attraversare una delle cinque porte. La Basilica di Santa Caterina d’Alessandria, è stata dichiarata monumento nazionale; entrate per ammirare gli affreschi comparati a quelli della Basilica di San Francesco

  • Castro: a 50 minuti, la parte più antica della città è Castro Superiore. Il castello e le fortificazioni sono testimonianza della necessità di difendersi dai frequenti attacchi dei turchi e dei saraceni. Molto caratteristica Castro Marina, con le sue meravigliose scogliere.

  • Santa Cesarea Terme: a 55 minuti, sorge su una scogliera a strapiombo sul mare. Nota per le sue acque termali, ricca di stupende ville in stile orientale e liberty​.